Sicurezza ed Ambiente

Tutela dell’ambiente

In materia di bonifica dei siti inquinati, l’Autorità Portuale di Trieste è stata individuata quale soggetto attuatore, nell’ambito dell’Accordo di Programma sul Sito Inquinato di Interesse Nazionale di Trieste, per la caratterizzazione della parte a mare del Sito su una superficie pari a mq. 15.000.000. A questo scopo sono state assegnate all’Autorità risorse finanziarie per € 3.200.000,00. La caratterizzazione è in corso.

Per quanto attiene ai siti inquinati a terra, l’Autorità Portuale è assegnataria di un finanziamento di € 2.900.000,00 di fondi europei per la bonifica dell’ex raffineria Esso, sulla base di un progetto definitivo già approvato dal Ministero dell’Ambiente.

Sicurezza e ambiente

  • 14 maggio 2012: Protocollo d’Intesa tra la Regione, la Provincia, il Comune, l’Autorità Portuale, l’EZIT, le Rappresentanze Sindacali e le Associazioni di Categoria con la finalità di giungere ad un Programma di riconversione dell’area industriale della Ferriera di Servola.
  • 25 maggio 2012: Accordo di Programma “Interventi di riqualificazione ambientale funzionali alla reindustrializzazione e infrastrutturazione delle aree comprese nel SIN di Trieste”, tra MATTM, la Regione, la Provincia, i Comuni di Trieste e Muggia, l’Autorità Portuale e l’EZIT.
  • Finanziamenti del programma:
    • “Programma Nazionale di Bonifica e ripristino ambientale” (D.M. 468/2001) – risorse assegnate alla Regione FVG: € 10.832.000,00
    • Risorse MATTM per APT (mare) – € 2.600.000,00
  • 6 agosto 2012: approvazione in Conferenza di Servizi del nuovo Piano di Caratterizzazione ambientale dell’area marino costiera e sua esecuzione.
  • 23 maggio 2013: Accordo di Partenariato con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile per la realizzazione di un sistema avanzato e certificato di gestione ambientale delle attività portuali.
  • 14 giugno 2013: finanziamento europeo per il progetto definitivo di bonifica con misure di messa in sicurezza permanente ai sensi del D.Lgs 152/06 dei terreni di parte dell’area «Ex Esso» € 2.899.236,34
  • Definizione degli aspetti economici per consentire il distacco a tempo pieno dei RLSS (rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza di sito produttivo) in Porto, in attuazione del Protocollo sulla sicurezza sottoscritto nel 2008 presso l’UTG-Prefettura.
  • Attuazione Piano di Security del Porto
  • Progetto di controllo degli accessi Regione / Insiel (€ 1.000.000)